Il Salone Ducale ospita la cerimonia della 65° Giornata del donatore Avis di Aosta

20 giugno 2014
Il sindaco di Aosta ha premiato Angiolino Vallet che ha fatto 128 donazioni di sangue

Il Salone Ducale del Comune di Aosta ha ospitato la cerimonia della 65° Giornata del donatore Avis. Non poteva esserci vetrina più prestigiosa per onorare l'importante anniversario di fondazione dell'Avis di Aosta. dal 1949 ad oggi piazza Chanoux e i locali di rappresentanza del Comune di Aosta hanno sovente visto lo svolgimento dell'importante appuntamento dell'Avis cittadina. Il Sindaco di Aosta Bruno Giordano ha rivolto parole di riguardo nel suo discorso all'Avis di Aosta ricordando la storia di questi 65 anni di attività associativa. Proprio il primo cittadino ha consegnato la più importante benemerenza quella in oro e diamante a Angiolino Vallet con 128 donazioni di sangue. Alla cerimonia era presente anche l'assessore ai servizi sociali Marco Sorbara, l'assessore regionale alla sanità Antonio Fosson, il Direttore del Centro Trasfusionale dott. Berti, il Consigliere regionale AIDO Daniele Scano, oltre al Presidente regionale Avis Giancarlo Civiero che giocava in casa essendo anche lui della sezione cittadina. Presente anche una delegazione dell'Amicale des donneurs de sang d'Albertville, guidata dal Presidente François Doche, con cui l'Avis di Aosta è gemellata da oltre 10 anni e che da tempo non veniva più ad Aosta. Il rapporto di collaborazione è infatti ripartito grazie all'impulso dato dal nuovo direttivo Avis di Aosta. Nell'ottobre scorso una delegazione di Aosta aveva preso parte al 50 anniversario della sezione savoiarda. Il corteo per le vie del centro storico con i labari delle sezioni Avis valdostane è stato guidato dal Gonfalone del Comune di Aosta che ha quindi dato lustro alla cerimonia.

Fonte: avis aosta